perle di chiocciola lumacheria pontina latina lumacheria migliore lazio

 

L’utilizzo delle chiocciole in gastronomia è largamente diffuso sin dall’antichità ed oggi questa prelibatezza occupa un posto di prestigio nell’alta cucina. Da qualche anno però, l’attenzione degli chef stellati è stata catturata da un sopraffino derivato della chiocciola: le sue uova, dette anche caviale di lumaca.

Conosciuto già nell’Antica Grecia, si narra che Ambrosia avesse raccolto le piccole “perle” di  chiocciola per donarle agli dei, i quali ne apprezzarono la dote di rinvigorire la loro immortalità e le tennero solo per sé.

Chiamate anche “Perle di Afrodite”, le uova di lumaca rappresentano oggi un vero lusso in cucina, infatti, questa raffinatezza ha un costo che varia dai 1600 ai 2000 Euro al chilo. Ciò è dovuto all’elaborato ciclo produttivo che necessita di una accurata selezione manuale, data l’estrema delicatezza delle uova.

Il caviale di lumaca è costituito da “perle” bianche del diametro di circa 4 millimetri ed ha un caratteristico sapore minerale, con sentori di sottobosco e note erbacee.

Nonostante sia particolarmente apprezzato in piatti di pesce, zuppe e perfino dolci col cioccolato, il gusto del caviale di lumaca si coglie appieno, gustandolo su un crostino di pane con un filo d’olio.